23 May 2015

19 May 2015

Sunday Funday


La domenica che è appena trascorsa credo possa essere definita come il prototipo della mia domenica ideale. Ho sempre detestato quel giorno della settimana, l'ultimo giorno del weekend, un giorno un po' piatto he non so mai bene come occupare. Ma la scorsa domenica è stata perfetta. Sveglia tardi, brunch, giro in bicicletta per mercati e parchi di Torino e poi di nuovo a casa a godersi una cenetta dal sapore estivo, per finire con un film a letto, sempre amorevolmente accompagnata da lui che nel blog non compare quasi mai, ma che è sempre presente dietro la macchina fotografica. :)

I think that I can call the last Sunday as the prototype of my perfect Sunday. I have always lived the Sunday as the last day of the weekend, as flat a day where I never know what to do. 
But last Sunday was perfect. Wake up late, brunch, bike ride for markets and parks of Torino and then back home, to enjoy a dinner from the summer flavor, ending with a movie in bed. Always lovingly accompanied by him who only sometimes appears in the blog, but that is always behind the camera. :)

Pics by Chaindeira

Romper Asos
Boots old
Sunnies Vintage

- DIY bike here! -

Follow me also on fb and instagram!





































13 May 2015

Sous le soleil exactement

Anna Karina





Sole sole sole sole! Che meraviglia, l'estate si sente già! Questa forse sarà la più calda degli ultimi trent'anni, almeno così si vocifera, ma io non vedo l'ora di godermi un po' di sano sole!
L'anno scorso ho passato i mesi estivi nella bella Parigi, dove il sole ci veniva a trovare solo ogni tanto e dove non ho mai osato metter via la giacchetta dall'armadio! Almeno due giorni a settimana era il caso di indossarla!
I dieci giorni di ferie che ho avuto ad agosto li ho passati al mare in Italia...ma il sole faceva il timido. E' rimasto nascosto dietro alle nuvole la maggior parte del tempo! Si può dire che era da settembre che aspettavo delle giornate così, da passare ad oziare al sole, magari in un bel prato vicino ad un castello, con indosso una salopette di jeans e una borsa in paglia!

-

Sun sun sun sun! How wonderful, it seems to be already in summer!
Rumors says that this will be the summer the warmest of the last thirty years, but I can not wait to enjoy a little healthy sun!
I spent the last summer in the beautiful Paris, where the sun was very difficult to see and enjoy. I never dared to put away the spring jacket from my closet last summer, I wore it very often.
In August I spent 10 days in the south of Italy... but the sun made the timid. It has been hidden behind the clouds most of the time!
So I can say that it was long time that I was waiting a summer day in which laze in the sun, maybe under the shadow of a castle, wearing a denim overalls and a straw bag!
Overalls vintage
Sunnies vintage
Blouse Zara
Shoes Lazzari
























11 May 2015

DIY - Girly bike


Ciao bellezze! Oggi un post un po' diverso dal solito, dedicato al mondo delle biciclette <3 
E' da quando ho iniziato a vivere a Torino (6 anni fa) che una volta all'anno dedico del tempo al rifacimento della mia bici! Le compro sempre usate e un po' da rottamare al famoso mercatino delle pulci torinese, il Baloon. Poi me le rubano...e le ricompro. Per ora sono arrivata a quota 3 bici diverse (causa furti)!
La prima era dorata con un cestino nero con i fiori bordeaux, e sulla bici avevo disegnato tanti fiorellini neri. 
La seconda tutta nera con il cestino con i fiori, sempre bordeaux. 
La terza... ha avuto due fasi.
Lo scorso inverno mi sono divertita a farci del decoupage con una carta a fiori trovata da Tiger, che ha resistito addirittura un anno! Era carinissima! Ma ormai il cestino era rotto e la carta sbiadita e anche un po' staccata. Era ora di darle una nuova personalità!

Ecco cosa ho fatto:

* ho comprato un bel cestino in vimini realizzato a mano e l'ho addobbato con dei fiori finti acquistati da self, fissati al cestino con del fil di ferro.



* Passando alla bici ho prima tirato via il decoupage realizzato l'anno prima con un spugnetta, acqua calda e sapone




* Poi, dopo aver accuratamente coperto le parti da proteggere dallo spruzzo della bomboletta con carta da giornale, ho iniziato a spruzzare la mia bici con lo spry colorato. 
Questa volta (a differenza delle vecchie bici che avevo) ho scelto di agire con un tono su tono, lilla su lilla, solo per coprire la ruggine, i graffi e i brutti adesivi che la bici aveva e che non sono riuscita a staccare!






* Infine ho disegnato delle margheritine. Credevo di aver comprato dei pennarelli di quelli che si usano per coprire le righe della macchina...invece a casa mi sono accorta che non erano pennarelli, ma dei pennelli! Se li trovate preferite il pennarello al pennello, è molto più facile disegnare con quello! ;)





* Ed ecco la bici pronta! (L'ho ribattezzata Odette :D )